1 – La Luna della Lepre

di Micaela Balìce

Luna della Lepre

Sabba solare correlato Oestara o Equinozio di Primavera.

La Luna della Lepre è la prima luna dell’anno lunare e indica l’inizio del periodo primaverile.

Il suo Novilunio generalmente si trova nel mese di marzo estendendosi, se il novilunio avviene a fine mese o ai primi di aprile, anche lungo il mese sucessivo.

La Luna della Lepre è la luna Pasquale: l’equinozio astronomico cade sempre nei giorni tra il 20 e il 21 marzo insieme al passaggio del sole dal segno astrologico dei Pesci a quello dell’Ariete. La festa della Pasqua invece è mobile, ovvero è legata al plenilunio di questa lunazione.

Essa si situa infatti la domenica più prossima al plenilunio in Bilancia della Luna della Lepre: per l’opposizione astrologica che determina il plenilunio, troveremo a guardare faccia a faccia tale luna ed il Sole nel segno opposto dell’Ariete, ovvero l’agnello pasquale.

Questa lunazione rappresenta quindi l’inizio degli inizi: le nuove occasioni, la forza vitale che spinge, tutto ciò che sboccia: in natura finalmente le erbette sono nuovamente presenti rendendo la dieta più variegata e gli animali escono dal letargo e tornano ad accoppiarsi.

Per effetto dell’inquinamento e di una agricoltura monocolturale si sono perse molte varietà di piante che un tempo erano utilizzate nella cucina: le varie torte pasqualine comuni in molte regioni italiane erano infatti composte principalmente da uova e erbe selvatiche.

Anche l’uso delle uova infatti è favorito dalla ripresa produttiva delle galline.

Il clima va lentamente a stabilizzarsi verso temperature più clementi rendendo anche i lavori nella terra più agevoli.

Si va incontro ad un’altra porta dell’anno solare: il Sabba di Oestara che nel mondo celtico indicava il momento equinoziale della primavera e, a seguire, il Sabba di Beltane o Calendimaggio nel quale si festeggia l’unione delle forze del femminile e del maschile utili e feconde per rinnovare i cicli.

Altri nomi di questa lunazione:

Hare Moon. Luna del Falco, Luna Rosa o luna della Rosa, Luna dell’Uovo, Luna dell’Erba, Luna dell’Erba verde, Luna rossa dell’Erba, Luna del Seme, dei Semi o della Semina, Luna della Foresta, Luna delle Gemme, Luna dei Boccioli, Luna Gialla, Luna dei Fiori, Luna della Rana, Luna selvaggia, Luna germogliante, Luna delle Fragole, Luna delle Uova d’Oca, Luna dello Zucchero, Risveglio della Luna, Luna della Piantatrice, Luna dentellare, Luna dei Pesci.

clima lunare

Il Novilunio della Lepre avviene generalmente nel segno di fuoco dell’Ariete rendendo più probabili le giornate soleggiate e decisamente primaverili. Con quasi altrettante probabilità potrà compiersi anche in Pesci segno di acqua che un tempo ci avrebbe ricordato le famose pioggerelle di marzo: lunatiche per la loro improvvisa presenza e altrettanto improvvisa scomparsa, che nutrivano la terra e consentivano ai germogli di spuntare.

Il Primo Quarto della lunazione in corso avviene in genere in Cancro indicando possibile clima umido.
Se la Luna Crescente ha il suo culmine in Gemelli l’elemento Aria torna invece ad essere persistente e con esso la possibilità di cambiamenti climatici anche repentini, a maggior ragione in questo segno che indica anche il passaggio tra Luna Ascendente e Luna Discendente.

Il Plenilunio della Lepre accade sempre in Bilancia: la domenica più vicina è Pasqua. Il tempo allora è quello tipicamente bilancino: segno d’aria, di sole e di fiori e stimola ai famosi pick-nick sull’erba del lunedì successivo, la Pasquetta.
Peccato che la luna, uscita dalla Bilancia, entri nello Scorpione rendendo le merende talvolta piuttosto bagnate.

L’Ultimo Quarto si compie generalmente in Capricorno: segno di terra e di praticità indica lo stabilizzarsi del clima favorendo i lavori utili e necessari o il permanere di un clima umido.
Veramente di rado la Luna Calante ha il suo culmine nel segno del Aquario segno di Aria che indica belle giornate con la tipica aria primaverile.

Moon meditation

Per le meditazioni legate alla Luna della Lepre è opportuno concentrarsi sulle energie opposte dei segni Bilancia e Ariete che dominano la lunazione.

Il novilunio arietino ci stimola a nuovi inizi, favorisce l’azione anche un po’ impulsiva ma pratica ed energica. Se vogliamo meditarci su possiamo focalizzarci su ciò che vogliamo realizzare nel breve tempo, nel qui e ora.

Se abbiamo seminato (idee e progetti) l’autunno scorso è il momento di farli germogliare: non rimandiamo oltre.

Utili a questo scopo potrebbero essere la realizzazione di un moodboard o collage in cui riassumiamo visivamente i nostri intenti per l’anno che si sta aprendo. Un collage che appenderemo in un posto ben visibile e che ci farà da bussola per non perdere la strada.

Possiamo farlo in meditazione, ritagliandoci uno spazio nei giorni del novilunio, accendendo delle candele bianche, gialle o arancioni, legate alla creatività, e riempiendo il nostro spazio sacro di riviste da ritagliare. Lasciamo che le immagini ci chiamino senza preoccuparci troppo di dare un senso razionale. Incolliamole ad un foglio di base che può essere un A4 (da stampante) ma anche più grande come un cartoncino o un foglio da disegno tipo i Fabriano grandi.

Aggiungiamo una frase sintetica, tipo uno slogan, come intento e concludiamo con le nostre preghiere preferite ed i respiri profondi.

Rendere visivi i nostri desideri e sogni ci aiuta a realizzarli e a considerarli parte del mondo materiale e non solo di quello onirico. La luna nuova ci stimola e ci spinge a concretizzarli.

Per il Plenilunio in Bilancia, che è, ricordiamolo, il plenilunio di Pasqua, la meditazione si potrebbe concentrare tutta su fecondità e fertilità: sulle benedizioni per ciò che si è ricevuto ma sopratutto su ciò che si riceverà.

La Dea Oestara è opulenta e dalle sue mani spuntano fiori, foglie, cuccioli di animali, cibo a volontà. Come una luna piena è disponibile ad arricchire chiunque la adori, non perdiamo l’occasione di lasciare che con gioia Ella si prenda cura di noi.

Il segno della Bilancia ci ricorda che è nell’equilibrio e nella giustizia che si compie il bene di noi stessi e degli altri. Doniamo e riceveremo.

Potremmo quindi organizzare meditazioni festose, ricche di cibarie da condividere, ricche di generose benedizioni e parole di gioia e conforto per noi stessi e per i nostri cari perché le lune a venire saranno tante e saranno lunghe e vorremmo tutti che ci portino il meglio.

Life is magic

© 2007 – 2020 Micaela Balìce
Qualsiasi riproduzione, senza esplicito consenso dell’autrice è vietata.

Se ti fa piacere puoi lasciare il tuo commento in fondo al post.

NB: il lunario di Strie è stato creato facendo riferimento ai transiti della Luna nei segni in senso astrologico e non astronomico.

Approfondimenti: Fasi LunariLa luna negli elementila Luna nei segni zodiacaliLuna della Lepre, Il Calderone Magico

Riferimenti bibliografici
M. BALICE, “Il calendario rituale contadino”, tesi di laurea
J. BONNET, “La terra delle donne e le sue magie”, Red Ed., Como, 1991
G. VINCENZI, Calendario Lunare, La Casa Verde Edizioni, Anno II n. 2, febbraio 1986
D. SCOTT, I giardini incantati, Venexia, 2006
J. PAUNGGER – T. POPPE, Servirsi della luna, Tea Pratica, Milano, 1994
L. POMINI, “Erboristeria Italiana”, Vitalità Ed., Torino, 2000
AA. VV. – “L’Orto – autosufficienza in casa”, Mulino Don Chisciotte, 2006
J. SEYMOUR – “Per una vita migliore ovvero il libro dell’autosufficienza”, Mondadori Ed., Milano, 1976

Immagini:
Illustrazione di intestazione Luna della Lepre: “Moon Gazer” di Hayley Jones, fonte Pinterest.
Altre immagini dal web, no credits disponibili

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...