Medicina Popolare

“I dottori non credevano a queste cose, dicevano che erano fesserie, cose di femminette. Che c’entra? Quella dei dottori è una cosa, quella che faccio io è un’altra… Ognuno col suo onore!” – Orazia, contadina e guaritrice *

La Scuola di Medicina Popolare Italiana SMePIt
Il mio libro dedicato alla Medicina Popolare: Folk Medicine

Sono appassionata di medicine popolari da sempre, grazie forse ad una madre che ha sempre trafficato per trovare rimedi naturali d’ogni tipo seguendo in parte le tradizioni popolari ed in parte le ricette che si passavano tra amiche su foglietti di carta prima dell’era di internet.

Così facendo ci ha evitato un uso esagerato di farmaci e ci ha abituato a provare prima con erbe e impiastri di varia natura. Devo dire che ci siamo ammalate davvero poche volte.

Mia nonna materna, molisana, fu la seconda ad iniziarmi ad un tipo di medicina popolare più arcaico: toglieva il malocchio con un tipico rito del sud.

Infine la mia tesi di laurea in folklore mi permise di intervistare donne che ricordavano le nonne e che mi raccontarono di un mondo in cui il legame con la natura era così stretto che significava sopravvivenza e amore, amore e sopravvivenza.

Mi sono laureata in Pedagogia e ho seguito una scuola di Naturopatia, diplomandomi.

Cosa propongo

La Medicina Popolare è ricca di elementi il cui metodo e linguaggio si basano sopratutto sul simbolo con una connotazione sempre e comunque spirituale.

Non è composta solamente di rimedi ma anche di gesti, preghiere, buone abitudini e buoni pensieri da assimilare per ritrovare l’equilibrio del buon vivere.

Il percorso tra malattia e guarigione è un percorso di consapevolezza che porta la persona a comprendere meglio la sua situazione e la sostiene nella modifica di consuetudini o situazioni sbilanciate che generano sofferenza.

Nelle Medicine Popolari la guarigione è intesa come buon equilibrio e non come assenza di malattia. Per le Medicine Popolari malattia e morte fan parte della vita. Quello che conta è il buon vivere.

I rimedi potrebbero includere anche atti cerimoniali o rituali, l’uso di oggetti apotropaici e dal valore simbolico che appartengono al più antico linguaggio della Medicina Popolare Italiana.
Qesti strumenti non sono “magici”, ovvero non hanno l’obbiettivo di alterare o forzare le situazioni, piuttosto quello di entrare in contatto con il Sacro, in armonia con se stessi e con la Natura.

Se ritieni che un approccio legato alle Medicine Popolari possa esserti utile in un periodo della tua vita puoi scrivermi e presentarmi il tuo caso.

Io valuterò se e cosa posso fare per aiutarti e con quale strumento. Non è detto che io possa fare qualcosa per te e, se potrò fare qualcosa, il percorso o i consigli che potrò darti saranno elaborati sulla tua personale situazione del momento.

Non è neppure detto che portino a guarigione per come intesa comunemente ma magari le mie indicazioni potranno essere utili per condurti ad altri percorsi.

Il mio approccio è pedagogico e di educazione alla salute in base alle conoscenze della tradizione popolare, lavoro sulla formazione e sul benessere: le prestazioni erogate non sono quindi di natura sanitaria e/o terapeutica.

Se vuoi conoscere meglio la Medicina Popolare puoi visitare la sezione relativa nel blog dove troverai articoli vari sull’argomento, leggere il mio libro Folk Medicine – la struttura psicomagica nelle Medicine Popolari, oppure visitare il sito dedicato alla nostra Scuola di Medicina Popolare Italiana S.Me.P.It.


Se vuoi saperne di più o raccontarmi di te

In seguito all’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo (UE) 2016/679 (c.d. GDPR), desidero ricordarti che contattandomi, la tua e-mail risulterà inserita nel mio indirizzario. Conservo il tuo indirizzo e-mail esclusivamente per rispondere alle tue richieste e solo se lo richiedi esplicitamente, per l’invio di informazioni relative alle mie iniziative. In questo caso ti garantisco l’adozione delle misure necessarie affinché i tuoi dati siano al sicuro e che non sono e non saranno in nessun caso e per nessun motivo divulgati a terzi. In accordo con le nuove disposizioni, i tuoi dati personali possono essere utilizzati soltanto previa verifica del tuo consenso. Se non desideri ricevere altre comunicazioni da parte mia, puoi chiedere in qualsiasi momento la rimozione del tuo indirizzo e-mail compilando il form di cui sopra con nel messaggio CANCELLAMI. Grazie per l’attenzione.


* da: “Vita di Orazia, contadina e guaritrice”, Marinella Fiume, La Luna Ed. , 1988
Immagine: smudge stick, fotografia dell’autrice.

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...